Eventi, news e mostre

Porcellane cinesi al Museo d’Arte orientale – Evento digitale

Giovedì 3 dicembre ore 12.00

Un video realizzato da Camilla Pelliconi, caricato sulla pagina facebook del Museo e sulla pagina youtube della Direzione regionale Musei Veneto, sarà trasmesso alle ore 12. Si tratta di un video che racconta, con la voce dell’attore Elia Pelliconi, le peculiarità della porcellana cinese monocroma, con le immagini dei vasi della collezione del Museo d’Arte Orientale. Il video può essere ascoltato dai non vedenti, ma anche i sordi potranno leggere i sottotoli sovrimpressi.

Avventure tra le pagine al Museo d’Arte Orientale: sono di scena i 47 rōnin | Sabato 14 Novembre ore 11.00 sui canali social del Museo

Il Museo d’Arte Orientale è chiuso ma le attività non si fermano e continuiamo a pensare ai vostri bambini.

Per “Avventure tra le pagine” abbiamo scelto di narrare la storia dei quarantasette rōnin, i samurai che, dopo l’offesa ricevuta dal loro signore Asano, preparano la vendetta.

Sabato 14 novembre alle ore 11.00 sul profilo facebook del Museo e sul canale youtube della Direzione regionale Musei Veneto caricheremo un fantastico video.

>>scopri di più

Sabato 5 dicembre torna la Giornata del Contemporaneo, la grande manifestazione promossa da AMACI, l’Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani, che da sedici anni coinvolge musei, fondazioni, istituzioni pubbliche e private, gallerie, studi e spazi d’artista per raccontare la vitalità dell’arte contemporanea nel nostro Paese. In quell’occasione l’ingresso al Museo d’Arte Orientale sarà gratuito.

>>scopri di più

Sulla Via della Seta

Continuano le iniziative sulla Via della Seta al Museo d’Arte Orientale di Venezia.

Dal 16 ottobre e fino al 13 dicembre, in sala 4 sarà esposto uno straordinario abito di corte semiformale maschile abitualmente riposto in deposito per esigenze di conservazione.

Si tratta di un jifu in seta ricamata con motivi di draghi, nuvole, pipistrelli (simbolo beneaugurante in Cina), tesoro buddhisti, della dinastia Qing (1644-1912). L’abito poteva essere indossato dagli ufficiali governativi e il colore era determinato dal rango. 

Ottobre al Museo d’Arte orientale

Sulla Via della Seta

Due appuntamenti da non perdere:

Sabato 17 ottobre ore 11.15

A corte dell’Imperatore: un abito dalla Cina Qing, a cura di Elisa A. De Concini. In occasione dell’esposizione di un lussuoso jifu, solitamente custodito nei depositi museali, sarà tenuta una visita guidata sugli abiti di corte cinesi.  Parleremo di ricami, colori e motivi decorativi.

Sabato 24 ottobre ore 15.00

Lusso rosso: la lacca intagliata cinese, visita guidata a cura di Elena Riu.

Visite guidate con prenotazione obbligatoria allo 041 5241173

Tesori nascosti. Un’opera al mese dai depositi

 

Saranno esposte fino all’11 ottobre in sala 4 due straordinarie sculture di Kannon recentemente restaurate.

Si tratta di un’occasione unica per vedere le due opere in tutto il loro ritrovato splendore prima che siano nuovamente ricoverate nei depositi.

Si tratta di uno zushi del 1687 che custodisce una scultura di Kannon dalle undici teste di fine XII secolo e di un Kannon dalle mille braccia del XVIII secolo, entrambi in lacca dorata.

GEP 2020 | Giornate Europee del Patrimonio 26-27 settembre 2020

 

Sabato 26 settembre ore 15.30

 

Sotto la sguardo di Kannon. Storia, iconografia e restauro di una scultura del Museo d’Arte Orientale di Venezia

Nei depositi del Museo d’Arte Orientale si conserva una scultura di Senju Kannon, Kannon dalle 1000 braccia, del XVII-XVIII secolo.

L’opera è stata recentemente restaurata e studiata, rivelando aspetti tecnici peculiari. Ne parleranno Marta Boscolo Marchi, direttrice del Museo, e la restauratrice incaricata, Beatrice Falconi. 

 

Prenotazione obbligatoria | tel. 041 5241173 

Accesso con mascherina

Forme dell’arte buddhista. Opere della donazione Finzi Guetta al Museo d’Arte Orientale | Dal 10 settembre al Museo di Palazzo Grimani | Presentazione giovedì 10 settembre ore 17.00

Il Museo d’Arte Orientale di Venezia ha acquisito, grazie alla generosa donazione di Sonia e Liana Finzi, la collezione di opere buddhiste di Aldo Guetta, già dirigente del Fondo Monetario Internazionale a Parigi. Giovedì 10 settembre 2020, alle ore 17.00, presso il Museo di Palazzo Grimani, sarà presentata l’accurata catalogazione condotta da Chiara Bellini e Nicoletta Celli, studiose di arte buddhista presso gli atenei di Newcastle e di Bologna. Il volume è stato realizzato da Grafiche Antiga grazie al finanziamento per l’Anno Europeo del Patrimonio Culturale 2018 ed è corredato da saggi introduttivi delle studiose sopra citate e della direttrice del Museo d’Arte Orientale, Marta Boscolo Marchi.

Presso il Museo di palazzo Grimani sarà esposta per l’occasione una selezione delle opere donate, visitabile anche nei prossimi mesi, in attesa di poter disporre dello spazio deputato presso il Museo d’Arte Orientale.

All’incontro presso Palazzo Grimani interverranno Daniele Ferrara, direttore della Direzione regionale Musei Veneto, le donatrici Sonia e Liana Finzi, Marta Boscolo Marchi e Chiara Bellini, della Northumbria University. In occasione della presentazione Luca Bastianello, DJ esperto di musica, ha selezionato brani ispirati alle culture indiana, himalayana e del sud est asiatico.  

L’evento è gratuito ma la prenotazione è obbligatoria, dal momento che si volgerà a porte chiuse. Al termine della presentazione gli ospiti avranno il privilegio di poter visitare il palazzo, la piccola sezione allestita con le opere della donazione e la mostra Domus Grimani.

Per informazioni e prenotazioni: 041 2411507.

Scarica la locandina

Centri Estivi Digitali – Kid Pass 

dal 15 al 19 giugno la settimana dell’arte

Non potete ancora portare i bimbi al mare? Niente paura, ci sono i centri estivi digitali!

Collegatevi all’iniziativa https://www.centriestividigitali.it/ di Kid Pass e troverete tante idee per i più piccoli, per una settimana divertente tutta dedicata all’arte, dal 15 al 19 giugno. L’iscrizione è gratuita!

Noi abbiamo aderito con “Storie nel guscio”, uno splendido video e dei modelli da ritagliare, realizzati dal Museo per il gioco del “kai awase”, un memory di conchiglie dipinte molto… giapponese!

Troverete poi altre simpatiche attività sul gioco degli incensi e sul teatro delle ombre di Giava realizzate per noi dall’associazione Didatticando e tanti altri giochi proposti dagli altri Musei della Direzione regionale Musei del Veneto e non solo.

Buon divertimento!

International Museum Day 2020 | lunedì 18 maggio

Per l’International Museum Day  2020, organizzato da ICOM e dedicato all’inclusione e alla diversità (Museums for Equality: diversity and inclusion), il Museo d’Arte Orientale ha preparato uno splendido video autoprodotto che illustra la collezione di okimono, piccole sculture un tempo esposte nel tokonoma della casa giapponese.

Si tratta di opere di straordinaria raffinatezza, realizzate in avorio, che raffigurano eroi ed eroine, animali, scene parodistiche. Grazie alla voce narrante, il video permette anche ai non vedenti e ipovedenti di scoprire questi piccoli tesori. Per i sordi, sarà possibile leggere il testo in sovrimpressione.

L’invasione dei draghi volanti – Kid Pass Days

Sabato 9 maggio ore 11.30

Il drago, creatura fantastica e misteriosa, è popolarissimo in Oriente. Ne esistono tanti tipi ma quasi sempre il loro corpo è simile a un grosso serpente, ricoperto di squame.

In Cina, ad esempio, il lung ha testa di cammello, corna di cervo, occhi di lepre, orecchie di toro, collo di iguana, scaglie di carpa, zampe di tigre e artigli d’aquila e due lunghi baffi. Tiene spesso con sé un gioiello. In Cina e Giappone il drago è il signore delle acque, guardiano di preziosi tesori, custode di antichi saperi.

 

Seguiteci, sabato 9 maggio alle 11.30. Vi porteremo alla scoperta dei draghi del Museo d’Arte Orientale di Venezia, con un video che vi mostrerà come hanno invaso abiti, netsuke, porcellane e dipinti. Alla fine del nostro breve viaggio vi inviteremo a realizzarne uno, con i colori che preferite. Preparate forbici, colla e tanta carta colorata! Vi aspettiamo!

Come creo il mio drago!

Siamo su facebook   pinterest  e youtube 

Kid Pass Days

Video – La storia del Museo d’Arte Orientale di Venezia

In un video il museo si racconta: la collezione di Enrico di Borbone che  nel suo viaggio in Estremo Oriente nella seconda metà dell’Ottocento riunì quasi trentamila pezzi.